Kanpai – L’Izakaya milanese

Cenare da Kanpai significa addentrarsi nei veri sapori della cucina giapponese, dalla cura per i dettagli alle presentazioni, dai sapori alle materie prime.

La Location, in via Melzo 12 (vicino a Porta Venezia, parcheggio da delirio meglio raggiungerla con la metropolitana), è contemporanea, molto minimal. Stampe sulle pareti, luci soffuse e un mood molto urbano rendono l’atmosfera davvero piacevolmente accattivante. Bellissima, molto milanese e moderna, un locale che conquista per ogni dettaglio e per quel sentore di Giappone presente ad ogni angolo. La mise en place, minimale, si adatta perfetta allo stile della cucina e fa entrare subito in sintonia con Kanpai.

La sinergia tra cucina e bar eleva l’esperienza ai massimi livelli.

Chef Masaki Okada trasmette nei piatti la sua esperienza passata nelle migliori cucine in Italia (Iyo, Sol Levante, Tomoyoshi), la bellezza e l’eleganza delle portate è imprescindibile per la cultura nipponica, i sapori sono sorprendenti e mai banali, le tecniche utilizzate sono originali, raffinate e dimostrano la grande mano dello chef.

Tra i piatti provati hanno suscitato entusiasmo il carpaccio di rombo con carciofi e salsa di soia, bello, elegante e delicatissimo, il sapore del rombo è vincente e non viene minimamente coperto dai condimenti.

La frittura di coscette di pollo disossate e marinate allo zenzero sake e salsa di soia, aglio, con maionese allo yuzukosho è entusiasmante per la perfetta cottura del pollo internamente e la panatura super croccante, la maio giapponese è semplicemente spettacolare, pungente il giusto, rende il boccone ancora più gustoso.

Da amante dei Bao, i panini al vapore orientali, ho adorato la loro versione del giorno (cambia quotidianamente a seconda delle materie prime reperibili), ottime le proporzioni del ripieno e i sapori che esplodono in bocca. In menù si trovano anche piatti vegetariani (ovviamente Japan Style) , di carne e pesce, noodles e udon. A proposito di Udon degno di nota quello in brodo di pesce, con coscia di pollo, yuzukosho, 7 spezie, funghi, cipollotti e tenkasu, un insieme di sapori dosati alla perfezione per un viaggio sensoriale in Giappone.

Tra i dolci lo chef propone ogni giorno dei dessert creato dallo Chef Masaki come ad esempio i Mochi in crema di fagioli rossi o una spumosa torta al thè verde.

Ma a sorprendere ancora di più è la genialità del bartender Samuele Lissoni, che grazie ad un lavoro continuo con la cucina trae ispirazione per i suoi signature cocktail inserendo ingredienti presi direttamente dalle portate all’interno delle sue strabilianti creazioni: da provare assolutamente BUSHIDO  (Japanese gin, Lillet Blanc, miso, estratto di sedano, limone, friggitello pestato) e IN FONDO AL MAR (Tequila Altos all’alga nori, soda all’alga kombu, cordiale allo yuzu, lime) per fare un viaggio incredibile all’interno della mixology 2.0, sapori unici che vi faranno venire voglia di tornare per provare ogni nuova idea di Samuele.

Impressionante e affascinante anche la cantina con sakè, whisky (più di 20 etichette differenti) e gin giapponesi affiancati da una ampia scelta di vini naturali provenienti da piccoli produttori italiani.

Kanpai risulta così una tappa imperdibile per tutti gli amanti della buona cucina e del bere bene, una location che attrae gli amanti del fashion per la cura dei dettagli e delle proposte culinarie uniche nel panorama milanese.

Kanpai

Via Melzo, 12, 20129 Milano (MI)

Telefono: 02 3826 9862

https://www.kanpaimilano.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.