Hookipa, non solo un nome ma un modo di essere!

Chi mi segue sui social sa che vado pazza per i Pokè. Dalla prima volta in cui l’ho assaggiato qualche mese fa ne sono diventata dipendente.

Per quei pochi che non ne avessero mai sentito parlare, il ‘pokè’ è un tipico piatto hawaiano a base di pesce crudo, letteralmente vuol dire ‘tagliare a pezzi’ ed infatti è composto dal pesce tagliato a cubetti che può essere mixato con altri ingredienti dalla chiara influenza asiatica come alghe, riso, edamame, etc.

Tantissimi ristoranti qui a Milano ormai propongono il pokè nel loro menu, sia giapponesi, fusion sia addirittura nel proporlo come main course.

Una di queste realtà è l’Ho-Okipa , marchio che nasce qualche mese fa nella sede principale di Bicocca e che sull’onda del successo ottenuto ha deciso di aprire una seconda sede sui Navigli.

Il nome in hawaiano vuol dire ‘ospitalità’ ed è proprio questa l’atmosfera che vi accoglierà quando entrerete in questo locale piccolo ma molto accogliente dove vi sentirete trasportati in una delle spiagge di Maui. Si perché i colori principali del locale sono quelli del mare, l’arredamento è curato e perfettamente a tema.

La sala principale è formata da un bancone a vista, di fronte al quale troverete i tavoli dove potrete accomodarvi sia sul un divanetto super colorato sia su delle caratteristiche altalene azzurre.

Al piano superiore un piccolo soppalco dove spicca uno scenografico balconcino rosa con altalena e altri tavoli.

Avrete poi la possibilità di gustare il vostro pokè anche seduti fuori ammirando la sponda del Naviglio, scenario anche questo di indiscusso fascino.

Per quanto riguarda la proposta culinaria, la cosa che ho trovato vincente  quella di proporre, oltre al Poke che potrete comporre come più vi piace, anche piatti della tradizione italiana rivisitati.

Un esempio è il sushi-piada: la classica piadina romagnola abbinata a ingredienti della cucina giapponese, come alghe, pesce crudo, etc.

Io ho deciso di ordinare con Take Away, anche se non sono riuscita a rinunciare a qualche scatto all’interno del locale!

Per il mio pranzo ho scelto una bowl composta da me con base riso, tonno crudo, ananas, avocado e scaglie di mandorle.

Non potevo farmi mancare un sushi piada Salmon con alga spirulina, tartare di salmone, rucola, Philadelphia ,avocado, Krispy onion, pazzesco!! La freschezza del pesce crudo si abbina meravigliosamente alla piadina calda e croccante.

Infine mi sono lasciata incuriosire anche dai ravioli al vapore, non riuscendo a decidermi ne ho ordinati un mix: veg, di pesce, di carne e addirittura al gusto di cacio e pepe! Spaziali.

Il mio look per il ‘take away’ era molto easy e informale: jeans skinny bianchi con top verde dal ricamo in pizzo sulla scollatura. Sandalo bianco strategico per le ‘passeggiate’ domenicali.

Che dite, ne vale la pena lasciarsi trasportare nell’atmosfera di una cena oltreoceano? Per me assolutamente da rifare!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.