Chi trova Il Casale trova un tesoro

il casale vista esterna

Siamo nella cosiddetta “bassa parmense”, quella striscia di Pianura Padana che corre a sud del Po e che si estende tra prati verdi e campi agricoli a perdita d’occhio, da cui ogni tanto spunta qualche raro casolare di campagna. Siamo, soprattutto, in piena “food valley”, appellativo che ben rende l’idea della ricchezza enogastronomica di questo territorio. Dal Parmigiano Reggiano al Prosciutto di Parma, dal Culatello di Zibello al Lambrusco, sono tanti i prodotti d’eccellenza che hanno radici proprio in questa zona. Non a caso, nel 2015, Parma è stata dichiarata dall’Unesco “Città creativa per la gastronomia”.

Qui è tutto un fiorire di ristoranti, osterie e agriturismi dove ogni buongustaio può trovare il suo paradiso. Il mio l’ho trovato appena fuori Fidenza e, più precisamente, al Casale.

il casale sala interna2

Un contesto tra il rurale e il moderno

Il Casale sorge fuori dal centro abitato. Da un lato corre la via Emilia, che porta dritti a Fidenza, dall’altro, invece, è solo campagna, dove non è raro veder scorrazzare libero qualche daino. La struttura conserva la sua impronta rurale, rivista però in chiave moderna. Il Casale è, infatti, un vecchio casolare di campagna recentemente ristrutturato e adibito a ristorante. Più precisamente, l’avventura nell’ambito della ristorazione ha avuto inizio nel 2001, traendo ispirazione dalla profonda cultura del cibo emiliana e dalla tradizione contadina.

Dotato di uno spazio esterno con giardino, che ben si presta a cerimonie, l’interno del locale si articola in più sale, dove i tavoli sono distribuiti in modo da garantire a ciascuno la propria intimità. L’ambiente è accogliente e lo è anche il personale, col sorriso gentile e la parlata dall’accento vagamente nobile e garbato, caratteristico di queste parti.

Poi ti accomodi al tavolo e ti trovi davanti il menù. E qui si apre un nuovo ricco capitolo.

Una varietà di scelta imbarazzante

Quello che colpisce subito è la pluralità delle proposte. Un menù che spazia tra carne, pesce, primi piatti della tradizione, altri più innovativi e poi le pizze… Il Casale è, infatti, anche pizzeria, dotata di forno a legna, che propone più di cento tipi di pizza! Siamo ben oltre l’averne per tutti i gusti, al punto che leggere il menù diventa un vero e proprio studio: c’è da stare attenti e concentrati per evitare di perdersi.

il casale pizza1il casale pizza3

Personalmente però non è la pizza ciò che vado cercando qui. A catturare la mia attenzione sono soprattutto gli antipasti. Una sezione è dedicata a quelli di mare, suddivisi a loro volta in caldi e freddi. Si va dai classici, come insalata di mare e alici marinate, a proposte originali e stuzzicanti, come il polipo croccante con julienne di verdure e crema di aceto balsamico. Gli antipasti di terra sono, invece, un dream team dei sapori del territorio, con culatello, crudo di Parma, spalla cotta, coppa e Parmigiano Reggiano a farla da padroni.

il casale antipasti freddi pesceil casale - antipasti caldi pesce

Allo stesso modo, il menù è suddiviso in proposte di carne e di pesce anche per i primi e i secondi piatti. Tra i primi, da sottolineare la presenza di paste della tradizione emiliana fatte a mano, come tortelli, anolini e tagliatelle. Tutte rigorosamente prodotte con la sapienza e la tradizione che sono alla base dell’ispirazione di questo locale. Per quanto riguarda i secondi, le proposte sono varie e invitanti, dall’hamburger di Angus alla costata di manzo, dal branzino, al cartoccio o ai ferri, agli scampi saltati in padella, fino alle grigliate miste, sia di carne che di pesce, che ben si prestano a soddisfare tavolate numerose… e affamate.

il casale stesura ripieno tortelliil casale tortelli

il casale - parmigiano, salumi, vino

L’eccellenza in ogni piatto

Se è vero che, in genere, c’è da diffidare da locali che vantano come specialità sia la carne che il pesce, Il Casale rappresenta una felice eccezione che conferma la regola. La qualità qui è di casa. Lo è a partire dagli antipasti, come ho avuto modo di provare, sia a livello di affettati e salumi (e su questo, va da sé, qui vincono facile), sia come proposte di pesce. Ho assaporato delle ottime capesante gratinate, degli spiedini di pesce con leggera panatura, morbidi e gustosi, e mi sono immerso nel tipico sapore marino delle cozze e delle vongole in sauté. Ho trovato di qualità anche piatti serviti tiepidi, come il polipo con patate e olive taggiasche e l’insalata di mare, generosa e dove non si lesina su elementi come i gamberi. Spesso, in questi casi, ti trovi a dover contare su pochi tristi esemplari, più piccoli di un’unghia e centellinati come fossero scaglie di tartufo. Invece qui ce n’è e sono di dimensioni e consistenza dignitosa, capaci quindi di farsi apprezzare quando li addenti. Ad avermi conquistato però sono soprattutto le seppie coi piselli e i moscardini in guazzetto. Quest’ultimi, in particolare, serviti in un tegamino e immersi in un generoso sughetto rosso (a base di pomodoro e prezzemolo), sono una vera delizia. La consistenza tenace della parte esterna è ammorbidita dal sugo caldo che li impregna e che in bocca poi regala un’esplosione di gusto completa e appagante.

il casale - guazzetto moscardiniil casale linguine frutti di mareil casale paella

Ma la qualità è di casa anche coi primi piatti. In particolare, il risotto zafferano, crudo di parma e riduzione di Lambrusco offre una riuscita commistione di sapori. La delicatezza dello zafferano è una rassicurante base da cui partono i picchi gustativi regalati dal crudo, sapientemente scottato in modo da dare croccantezza e salinità. La riduzione al Lambrusco è il tocco in più, che avvolge tutto in maniera equilibrata. Ottime anche le pappardelle alla Verdi, un grande classico che mette insieme culatello, asparagi e porcini: un campionario di sapori che rendono ogni forchettata una soddisfazione.

il casale primo piatto tagliatelle asparagi culatello

Qualità confermata, infine, dai dolci: tutti di produzione propria, persino il gelato. Tra i grandi classici immancabili nella proposta de Il Casale ci sono tiramisù, crema mascarpone (con possibilità di aromatizzarla al caffè, al cioccolato o alle fragole), zuppa inglese e crema catalana. Tra le torte, invece, l’offerta varia a seconda della stagione: crostate con composte di frutta, sbrisolona e torta cioccolato fondente e frutta secca sono tra le più gettonate. Io ho avuto il piacere di provare soprattutto i dolci al cucchiaio e, in particolare, la crema mascarpone. Golosa e avvolgente, ti trascina via cucchiaio dopo cucchiaio, al punto che arrivi in fondo e ci rimani male perché è già finita. Il top però è rappresentato, a mio avviso, dalla crema catalana. Sono un cultore di questo dolce, apparentemente semplice da preparare, eppure difficilmente capace di riuscire così bene, come succede qui. La versione de Il Casale rasenta la perfezione: crosticina superficiale di caramello abbrustolito che non risulta eccessiva, come già lascia presagire il modo in cui si frattura alla pressione del cucchiaio, e crema corposa, che è espressione sincera di semplici ingredienti amalgamati con maestria. Uovo, latte e zucchero: tre ingredienti messi evidentemente nelle mani giuste per un capolavoro gustativo, che rappresenta una conclusione di pasto irrinunciabile.

il casale selezione dolci

Una regina chiamata “Torta Fritta”

Tanto vasta e articolata è la proposta del menù, quanto unica e incontrastata è la sua regina. Qui la chiamano torta fritta, in molti posti è nota come gnocco fritto, in altri ancora come chisolino (nel piacentino), pinzino (Mantova e Ferrara) o crescentina (nel bolognese). Chiamatela come vi pare, ma sempre della stessa cosa si tratta, ovvero un’espressione d’arte culinaria, grandiosa nella sua semplicità, realizzata solo con farina, strutto, sale e acqua frizzante o birra, che in frittura permette quel rigonfiamento da cui scaturiscono meravigliosi cuscinetti di pasta dorata, con uno spazio vuoto dentro, che sembra fatto apposta per riempirlo a piacimento. Tipicamente con salumi e formaggi, ma anche inzupparli in un guazzetto di moscardini, come con piacere sperimento ogni volta, ha il suo perché. Ad ogni modo, la torta fritta de Il Casale “spacca” davvero. Già da come si presenta promette tanto: nuvolette dorate ben gonfie e con la superficie esterna resa irregolare da rare bollature, senza tuttavia sembrare particolarmente unta. Quando poi ne prendi in mano una, è così calda che arriva subito a scaldarti il cuore… e a sprigionare l’acquolina che conduce inevitabilmente al primo morso. Qui si rivela straordinariamente fragrante: il primo sottile strato ti solletica con la sua croccantezza salata, poi sprofondi nell’interno morbido, dove la pasta si fa via via più friabile e soprattutto sprigiona il profumo e il gusto conferito dallo strutto e dalla frittura. Una goduria anche da sola. E per nulla pesante. Un punto in più per quella che, nella mia esperienza, resta la miglior versione di questa specialità che mi sia mai capitato di provare. Qualcosa che, già da sola, vale il viaggio per venire sin qua. E, cosa non secondaria, una porzione di torta fritta (10 pezzi) al Casale costa solo 3 euro.

il casale - torta fritta

Ottimo rapporto qualità/prezzo e una proposta di vini (molto valido, ad esempio, il Lambrusco della casa, servito sfuso) e birre abbastanza variegata chiudono il cerchio di un’esperienza piacevole. La “bassa parmense” non tradisce. Se volete farvi un viaggio tra sapori d’eccellenza, in realtà dove il rispetto della tradizione è quasi una religione, siete nel posto giusto. Difficile beccare delle cantonate. Ma, tra tanta possibilità di scelta, che siate di carne o di pesce, amanti della tradizione o sperimentatori incalliti, credetemi: chi trova Il Casale trova un tesoro.

 

Ristorante pizzeria il Casale

 Via O.Davighi, 575/A

43036 Fidenza (PR)

Telefono: 0524 534368

Home

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.