Gnam Gnam Romagna: la vera piada del chiosco a casa tua

gnam gnam romagna piade sfuse

“Sento la nostalgia d’un passato” … molti avranno già riconosciuto l’attacco della canzone popolare “Romagna mia”, di Secondo Casadei. Un vero e proprio inno a questa generosa terra: dallo spirito gioviale della sua gente ai sapori della sua tradizione. E tra questi, uno dei prodotti principe è senza dubbio la piadina. Chi ha la Romagna nel cuore, come me, si trova spesso a fare i conti con la nostalgia di certe atmosfere… e di certi sapori! Per curarla, a volte, mi piace portare in tavola una buona piada da farcire a mio gusto. Ma coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere e apprezzare la vera piadina romagnola, quella tirata a mano dalle ‘zdore, cotta a puntino e servita calda in qualsiasi locale o chiosco artigianale, sa bene che è difficile trovare soddisfazione nelle versioni che si trovano in vendita sugli scaffali dei supermercati o in molte sedicenti piadinerie. Per fortuna esistono realtà che assolvono a pieno la missione di portare il gusto e il piacere della vera piada romagnola anche lontano dalla sua meravigliosa terra d’origine. Una di queste è “Gnam Gnam Romagna”, grazie a cui ritrovare una qualità simile alla piada del chiosco a casa propria non è più soltanto illusione.

gnam gnam romagna primo piano piade classiche confezionegnam gnam romagna primo piano piade integrale confezione (1)

Savignano sul Rubicone, dove tutto ha origine…

La storia del marchio Gnam Gnam Romagna nasce davvero dalla tradizione del chiosco. Fino al 2007, infatti, era un piccolo laboratorio di gastronomia a Savignano sul Rubicone, a cavallo tra la provincia di Forlì-Cesena e quella di Rimini. Annesso al laboratorio, dove si impastavano e si tiravano senza sosta le sfoglie da cui prendevano forma piadine e cassoni, c’era il punto vendita da asporto. Una realtà tipica della riviera romagnola, di quelle dove perdersi nel gusto semplice ma impagabile d’un manufatto nato come “pane dei poveri”, ma oggi conosciuto e apprezzato ovunque, in Italia (dove la Piadina Romagnola ha ottenuto anche la certificazione IGP) e nel mondo. Proprio da lì, da quel piccolo chiosco di Savignano sul Rubicone, prende forma l’ambiziosa idea di portare la qualità della vera piadina romagnola anche al di fuori dei confini territoriali.

gnam gnam romagna impasti2gnam gnam romagna piade in raffreddamentognam gnam romagna piada spicchi2

Dal chiosco alla tavola di casa tua

Il piccolo laboratorio di Savignano ha iniziato allora a realizzare anche piadine e crescioni precotti, inizialmente destinati alla vendita all’ingrosso. I primi riscontri positivi ottenuti hanno segnato la strada della svolta: produrre su scala più ampia, mantenendo gli stessi standard qualitativi, era davvero un obiettivo possibile.

gnam gnam romagna chiosco

Così Gnam Gnam Romagna ha iniziato ad ampliare la sua gamma di prodotti, affiancando alla piadina classica una versione light, con l’uso dell’olio extra-vergine di oliva al posto dello strutto, in modo da soddisfare le richieste di una clientela sempre più numerosa ed esigente. Al punto da rendere inevitabile, nel 2011, la realizzazione, nella vicina Bellaria-Igea Marina, di un nuovo laboratorio più moderno e attrezzato, ma sempre di stampo artigianale. Ricetta e ingredienti dei cassoni e delle piadine precotte sono, infatti, gli stessi di quelle fatte e vendute direttamente al chiosco.

gnam gnam romagna piade confezionate

Nel nome della tradizione e della qualità

La nuova sfida è diventata, allora, quella di crescere per stare al passo dell’aumento di richieste, senza tuttavia tradire la tradizione e la qualità di sempre. Sfida, per quanto mi riguarda, vinta. Assaporare la piadina di Gnam Gnam Romagna è un’esperienza ben diversa da qualsiasi altra piada precotta che si trova in vendita in negozi e supermercati fuori dai confini romagnoli. Un indizio lo si trova già leggendo la lista degli ingredienti, semplice e concisa, dove spicca l’uso della farina tipo “0”, anziché della “00”, più raffinata e dal maggiore indice glicemico. Ma aldilà degli aspetti salutistici, la piada di Gnam Gnam Romagna è appagante. Lo è già dal momento in cui la scorgi attraverso la confezione. Scartarla diventa allora un vero e proprio dono. La morbidezza di quei dischi di pasta dalla forma e dai bordi leggermente irregolari e la superficie punteggiata da areole brunastre, tipiche della cottura al testo, sanno conquistare e ti fanno fremere dalla voglia di addentarla. Poi la scaldi su una padella rovente o, meglio ancora, su un testo e senti salire il profumo dello strutto, che, insieme all’inconfondibile sentore tostato, rappresenta il respiro di questo capolavoro della tradizione contadina romagnola. Farcirla a proprio gusto diventa poi un divertimento. Ma qualunque sia la vostra farcitura, apprezzerete soprattutto la qualità dell’impasto. Una fragranza unica, che cede al morso rivelando un primo strato di croccantezza e un affondo che diventa via via più morbido e avvolgente, sprigionando un gusto così pieno e festoso, che, se si chiudono gli occhi, viene facile immaginarsi proprio là, in uno dei chioschi della riviera, dove tutto ha origine. A sorprendermi è stata anche la leggerezza: arrivi alla fine senza sentirti particolarmente appesantito, nonostante i generosi 160 grammi di una piada classica. Allo stesso modo, l’ho trovata di facile digestione. Insomma, una piada buona tre volte: prima, durante e dopo averla mangiata.

gnam gnam romagna mini rotolignam gnam romagna piada farcitagnam gnam romagna piada farcita2

 

Un’unica specialità in tante versioni per tutti i gusti

Oggi l’assortimento di prodotti precotti di Gnam Gnam Romagna si è ampliato al punto da prevedere, oltre alla piadina classica (quella più stretta di diametro, ma più spessa, in stile cesenate/forlivese) e alla già citata piada all’olio EVO, la piadina integrale (con uso di farina 100% integrale, strutto e l’aggiunta di latte fresco tra gli ingredienti) e quella in stile riminese (più larga e sottile). In particolare, ho avuto modo di provare personalmente anche la versione integrale. Leggermente più piccola di diametro rispetto alla classica, ma dello stesso spessore, si fa apprezzare per quella tipica granulosità dell’impasto e un sentore spiccatamente tostato, che ben si sposa a qualsiasi tipo di farcitura. Un’ottima alternativa a livello di gusto, che conferma lo standard qualitativo del marchio Gnam Gnam Romagna e dei suoi prodotti. Piade che vengono vendute in confezione da 5, precotte, da conservare fresche e aprire quando si vuole curare quella nostalgia di Romagna, che ogni tanto attanaglia chi ne è affezionato frequentatore. Ma anche se non appartenete a questa categoria e volete provare la differenza tra una comune piadina da supermercato e un prodotto che poco o nulla ha da invidiare a quello che si assapora direttamente al chiosco, Gnam Gnam Romagna è la scelta giusta. Alla fine dell’esperienza vi ritroverete anche voi a cantare a squarciagola “Romagna Mia!” e soprattutto a contare il tempo che vi separa dalla prossima.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.