Tartarè, una cena a base di tartare

Quando la voglia improvvisa di tartare ti assale capisci che è il momento giusto di provare Tartarè, locale di Milano specializzato in??? Tartare ovviamente!

Il giudizio finale però lascia un pò di amaro in bocca (nonostante le ottime tartare), ma andiamo con ordine.

Il ristorante si trova in via Galvano Fiamma, vicino a Corso Indipendenza. Location piccola e molto curata, l’atmosfera all’interno è magnifica. Adoro lo stile del locale, pareti scure, luci adeguate al contesto, bancone bellissimo con il loro logo blu sullo sfondo, sedie e tavoli di legno con mise en place minimal e semplice ma perfettamente in linea con l’ambiente.

IMG_5862

Servizio con alti e bassi, molto presente e preparato lo staff in sala in alcuni momenti, assente in altri.

Veniamo al menù…tartare, tartare e ancora tartare, pesce carne e persino una versione vegetariana con verdure di stagione.

Iniziamo provando il Cantabrichè, acciughe del Cantabrico,crostini di pane,burro aromatizzato alla cannella e salsa al prezzemolo, pregevoli le acciughe, si poteva fare di più con impiattamento e presentazione.

IMG_5863

Come tartare proviamo una Tartare di fassona condita con Olio EVO del Garda, salsa al gorgonzola dolce, pera e granella di noci, stavolta la presentazione è elegante, la qualità della carne è ottima e il condimento perfetto.

Sarebbe stato un delitto non provare la degustazione di tartare, un plateau royale composto dalle tartare di mare,  ovviamente in porzioni più piccole del piatto normale ma in quantità soddisfacente per apprezzarle.

Ma da cosa è composta questa degustazione? Ecco l’elenco completo della serata:

  • Tartare di salmone, riso venere, avocado e semi di sesamo nero, condito con salsa segreta dello chef : buona, abbinamento abbastanza classico ma sempre di grande soddisfazione
  • Tartare di Ricciola,Pesca Noce,Cetriolo,Sedano,Carote e Salsa all’Albicocca: molto molto buona, la ricciola è freschissima (ci mancherebbe altro direte voi) e l’abbinamento azzeccato. Tartare perfetta!
  • Tartare di gambero crudo alla catalana, condita con citronette al limone: banale e senza urla di gioia da parte della mia gola.
  • Tartare di gambero cotto, riso venere e burrata di Andria: abbinamento coraggioso ma vincente dal mio punto di vista, l’alta qualità degli ingredienti rende il piatto (ciotolina a dire il vero) godurioso.
  • Tartare di tonno rosso profumato all’arancia, stracciatella e granella di pistacchio di Bronte IGP: Altra ottima tartare, ben studiata, stuzzicante,invitante e piacevolissima.

IMG_5871IMG_5872

Decidiamo di provare anche il dolce della casa, optando per una cheesecake con copertura di frutti di bosco, presentata in un barattolo di vetro, molto buona e piacevole, dolce il giusto e un finale ghiotto di cena.

IMG_5877

Carta dei vini piccola ma con una buona varietà.

Punto negativo a mio avviso i prezzi, davvero troppo alti persino per Milano: antipasti proposti a 18-20 euro, le acciughe del Cantabrico per carità sono eccellenti ma 4 crostini a 17 euro mi sembra veramente eccessivo, le tartare variano dai 20 ai 24 euro, la degustazione a 29 euro ci sta tutta invece.

Ottima comunque la qualità delle materie prime, abbinamenti anche originali e qualche picco nelle tartare, approfittando poi di varie offerte (The Fork what else?) si riesce ad ovviare a questo problema e godersi una buona cena a base di tartare senza far lacrimare il portafoglio.

 

Tartarè

Via Galvano Fiamma, 40

20129 Milano MI

02 3655 3534

http://tartaremilano.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...