Pizza senza glutine (24 ore di lievitazione)

fa02f871-32a9-4e65-adae-d1d96b8989d3

Sicuramente ad una persona che entra a far parte del mondo gluten-free, uno degli alimenti di cui sentirà più la mancanza sarà  la pizza.
Andare in pizzeria è sempre un terno al lotto: pizza troppo cotta, troppo cruda, con troppo lievito o addirittura contaminata perché non rispettate le giuste precauzioni.
Io, dopo vari esperimenti ho trovato la ricetta perfetta. Dove viene utilizzata una piccolissima percentuale di lievito lasciando la possibilità all’ impasto di lievitare molto lentamente e avendo così la certezza che questo processo non continui nella nostra pancia provocandoci numerosi fastidi e gonfiori.
Provare per credere… io vi assicuro che ne sarete molto soddisfatti.

b70badc2-dfa2-4ee0-8f90-84e16b1e98f8
Ora mani in pasta.

INGREDIENTI PER 4 PIZZE

500 gr Farina Fioreglut Caputo

400 ml di acqua (temperatura ambiente)

3 gr di lievito fresco (panetto)

12 gr sale

15 ml olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Versare tutta la farina in planetaria.
Sbriciolare il lievito e scioglierlo in poca acqua che  andrete a prelevare da quella totale che andremo ad utilizzare, in questo caso 400 ml.
In un’altra ciotolina scogliere il sale (sempre in poca acqua)
Azionare la planetaria e versarci l’acqua restante. Far lavorare la macchina per  2/3 minuti.
Aggiungere il lievito sciolto e continuare a fare lavorare.
Successivamente aggiungere il sale sciolto nell’acqua e l’olio extra vergine d’oliva.
Aumentare un po’ la velocità della planetaria e far si che l’impasto risulti compatto.

Rovesciare l’impasto su un piano da lavoro un po’ infarinato e maneggiarlo velocemente.
Dalla massa totale formare delle palline sferiche di 200/250 gr circa. ( Con questa dose ne dovrebbero venire 4)
Ungere la superficie di ogni pallina con dell’olio ed avvolgerla in pellicola per alimenti.
Deporre le palline nella parte più bassa del frigorifero per 24 ore.

Cottura: metodo padella +forno

Tirare fuori dal frigorifero l’impasto della pizza 1 ora prima del suo utilizzo.

Accendere il forno (modalità statica) alla massima temperatura.
Se siete dotati di pietra refrattaria posizionatela sopra la gratella nella parte più bassa del forno in modo da iniziarla a scaldarla e solo al momento di infornare la pizza spostarla nella parte più alta.
Se non possedete la refrattaria utilizzare la normalissima leccarda del forno.

Spolverare un piano da lavoro con della farina( meglio se di riso) ed adagiarvi l’impasto della pizza. Stendere l’impasto utilizzando esclusivamente i polpastrelli partendo dal centro fino ad arrivare ai bordi, facendo però attenzione a tenere qualche centimetro come cornicione.

Posizionare sul gas una padella bella larga ed abbastanza bassa (servirà per la prima fase di cottura) e farla riscaldare molto bene. Solo quando sarà ben calda posizionarvi sopra la pizza stesa.

Aggiungere il sugo di pomodoro,la mozzarella e far cuocere per circa 1 minuto.
Successivamente andremo a terminare la cottura in forno.
Far scivolare la pizza sopra la pietra refrattaria o leccarda e far cuocere per circa 5/6 minuti ricordandovi di posizionarla nella parte più alta del forno.
Nulla vi vieta di fare qualche minuto in modalità grill.

Una volta spento il forno condire con un filo di olio a crudo ed attendere qualche secondo prima di degustarla.
7f70262f-48b0-4fe6-b73c-36b341ac37ad

Consigli

Impasto

L’ impasto è possibile anche surgelarlo. Una volta formata la pallina ed avvolta nella pellicola potrete metterla in freezer.
Quando vorrete utilizzarla tirarla fuori 24 ore prima ed adagiarla in frigorifero .
Procedere in fine come da ricetta.

Condimenti

Sugo

Non cuocere il sugo, ma utilizzarlo da crudo. Condire il sugo con olio, sale, basilico e se si vuole uno spicchietto d’ aglio che si andrà a togliere prima della cottura.
Solitamente utilizzo un mestolo(da minestra) di sugo per pizza.

Mozzarella

Consiglio di utilizzare un’ ottima mozzarella fresca, meglio ancora se fiordilatte. Tagliarla a cubetti e farla sgocciolare fuori frigorifero per circa 4 ore prima del suo utilizzo. In questo modo sarete certi che non rilascerà tutta la sua acqua sopra la vostra pizza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...